Credito d’imposta

Legge di Bilancio per il 2021: Maggiorato il Bonus per i beni strumentali 4.0

Aumentano gli incentivi per chi investe in nuovi beni strumentali 4.0: l’entità del credito d’imposta incrementa sino al 50% dell’imponibile.

L’incentivo riguarda gli investimenti effettuati dal 16 Novembre 2020 al 31 dicembre 2021 ovvero fino al 30 giugno 2022 a condizione che, entro il 31 dicembre 2021, l’ordine risulti accettato dal venditore e siano stati pagati acconti per almeno il 20% del costo di acquisizione.
Sono contemplati anche gli investimenti mediante contratti di leasing.

Chi può beneficiarne:

Possono accedere al credito d’imposta tutte le imprese residenti in Italia indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione e dal regime fiscale di determinazione del reddito.

Come si utilizza il credito d’imposta:

Il credito d’imposta per i beni 4.0 è utilizzabile esclusivamente in compensazione, in 3 (tre) quote annuali di pari importo.
La fruizione decorre dal giorno successivo all’avvenuta interconnessione dei beni ai sistemi aziendali.
Il credito d’imposta è cumulabile con altre agevolazioni (es. credito d’imposta del Sud 45%) che abbiano a oggetto i medesimi costi, a condizione che il cumulo, tenuto conto anche della non concorrenza alla formazione del reddito e della base imponibile Irap, non comporti il superamento del costo sostenuto.

Legge di Bilancio 2021

In collaborazione con la società Innova Finance per chi interessato possiamo offrire perizie e certificazioni dell’investimento ai fini fiscali.

Innova finance logo